Partner: Istituto Centrale per il Catalogo e la Documentazione (ICCD)

Periodo: 2016 - 2017

http://pnd.beniculturali.it/wp-content/plugins/pdf.js/web/viewer.html?file=/wp-content/uploads/documento-strategico-03-gen-2018.pdf

Attività: Consulenza filosofica, open business model, strategia di data management

Dall’esperienza maturata con OpenICCD e dalle informazioni condivise dal personale ICCD, abbiamo potuto delineare un modello che si attuasse in una struttura distribuita, modulare evitando modelli a cascata che generano conflitti e rallentamenti.

Il modello si è esplicitato con la metafora di “acquedotto”, in cui non c’è una gerarchia ma una differenza di portata (capacità di trasmissione dei dati) e di carico (quanti dati e con che frequenza possono essere distribuiti). Da questi concetti abbiamo modellato il Piano Nazionale per la Digitalizzazione, come lo strumento utile a garantire la portata di dati ad ogni soggetto aderente alla Digital Library. La distribuzione è stata modellata, partendo dalle prescrizioni normative, con un modello di business che punta ad ottenere benefici sociali, scientifici ed economici.

23 Maggio 2018